Cosa fa Corona Renderer?

Corso Corona RenderCorona Renderer è un motore di rendering fotografico che viene utilizzato come plug-in sia su 3D Studio Max che su Cinema 4D. Il software consente di realizzare rappresentazioni grafiche molto realistiche partendo da modelli o progetti già realizzati. Grazie all’uso professionale di materiali e luci, consente un rendering che si confonde facilmente con una fotografia.

Una delle caratteristiche migliori di questo software è quella di non necessitare di un hardware molto potente, sul proprio PC, per funzionare. Infatti, Corona Renderer utilizza la CPU ed è quindi ben sfruttabile sia da un processore Intel che AMD, anche se di tratta di processori datati e non attualissimi.

Obiettivi del Corso Corona Renderer

L’obiettivo del corso Corona Renderer, corso in aula e corso online, è quello di insegnare all’allievo tutte le tecniche e le competenze per poter realizzare un rendering di alta qualità. Lo studio delle innumerevoli funzioni ed impostazioni consentirà la creazione di immagini fotorealistiche. Siccome il software offre dei risultati di rendering molto realistici ed affini alla qualità di un oggetto fisico, l’obiettivo è quello di avvicinarsi quanto è più possibile ad un’immagine prevedibile e di qualità.

Certificazioni

Il corso Corona Renderer, corso in aula e on line, al termine della formazione completata con profitto, rilascia un attestato di frequenza numerato e personale, tracciabile attraverso il sito Web con certificazione ente ISO 9001:2015 EA37 per la formazione professionale valida in tutta Europa.

RICHIEDI GRATUITAMENTE MAGGIORI INFORMAZIONI SUL Corso Corona Renderer

Scopri la data del prossimo Corso Corona Renderer, il costo del corso e le modalità di svolgimento… compila i campi di seguito

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Contattaci WhatsApp
Contattaci Whatsapp
Contattaci Telegram
Contattaci Telegram
Contattaci tramite Videoconsulenza
Contattaci tramite videoconsulenza
Contattaci Telefonicamente
Contattaci Telefonicamente
Contattaci Whatsapp
Contattaci Telegram
Contattaci Telefonicamente
Contattaci tramite videoconsulenza

Modalità di erogazione

Le nostre modalità di erogazione del Corso Corona Renderer

Descrizione del Corso Corona Renderer

Possiamo descrivere questo software come un motore di render e di grafica 3D che partendo da modelli 3D già realizzati consente di realizzare delle immagini vicinissime alla realtà. Corona può essere utilizzato come plugin di software di modellazione come 3DS Max o di Cinema 4D, in quest’ultimo caso può essere utilizzato anche il sistema operativo MacOs. Il motore di rendering Corona ha anche una caratteristica importante, siccome sfrutta CPU del processore non richiede di avere un computer di ultima generazione per funzionare in modo veloce e potente.

A differenza di altri motori di rendering, come V Ray o altro, ha delle ottime prestazioni senza dover contare su macchine costose. Che sia usato come programma di post-produzione in ambito meccanico, nella visualizzazione architettonica, da 3D Artist, Corona è una soluzione eccellente per costi e qualità. Il corso Corona Renderer si basa sullo sviluppo di casistiche reali. C’è da considerare che il progetto da realizzare può contenere molte variabili. Ad esempio, può essere un singolo oggetto (oggi questi rendering si usano già sulle piattaforme di commercio elettronico, vedi lo sviluppo di Amazon), ma anche una progettazione d’insieme (ad esempio rendering architettonici). Ma un progetto può essere di un arredo interno, che sfrutta luce artificiale o un esterno, dove invece bisogna ottimizzare la luce naturale.

Anche il materiale di cui è fatto un oggetto può avere mille declinazioni, basti pensare solo ai tanti tipi di acciai che ci sono: inox, specchio, opaco, bocciardato ecc… Durante il corso si esamineranno proprio queste variabili e si affronteranno le tematiche più spinose, partecipare al corso di Corona Rendere significa fare un’esperienza immersiva nel mondo della modellazione e del 3D.

Per avere delle informazioni più specifiche su questo software è possibile consultare il sito ufficiale, possiamo però sintetizzare alcune delle informazioni più interessanti:

  • è possibile usare il software abbinandolo ad Autodesk 3D Studio Max oppure a cinema 4D. Per quanto riguarda 3DS Max possiamo dire che si tratta di un’ottima alternativa al plugin VRay. Mentre per Cinema, visto che VRay non è compatibile, è possibile affermare che è una delle soluzioni più efficienti per migliorare i rendering già di alta qualità che il programma sviluppa.
  • quando si afferma che Corona Render offre una riproduzione delle immagini prevedibile, significa che non ha distorsioni o riflessi poco naturali. L’immagine rispecchia ciò che ci aspetteremmo da un oggetto reale.
  • facilità d’uso: è un punto di forza. Seguendo il corso si riusciranno a produrre delle immagino di alto livello che non si sarebbe pensato di raggiungere in così breve tempo.
  • Luci: il processo di posizionamento e utilizzo delle luci, che sono la cosa più importante in merito ai rendering, danno un pieno controllo della scena. Si ottengono sempre i risultati aspettati.
  • i materiali resi disponibili su Corona sono completamente rispondenti alla fisica reale ma allo stesso tempo sono pienamente configurabili
  • Utilizzo della sola CPU per i rendering. Non utilizzare la GPU significa non dipendere dall’architettura del computer. Significa anche non dover combattere con hardware esterni, aggiornamenti calore e rumore…

Questi ed altri sono i buoni motivi per prendere in considerazione il software quando si ha necessità di migliorare le proprie prestazioni nel campo della modellazione e della rappresentazione grafica.

Il corso Corona Renderer punta a calibrare bene tutte le opzioni affinché la realtà virtuale si sovrapponga perfettamente ad un’immagine reale

Forum su Corona Renderer

Quando nella ricerca su un sito Web appare Corona vuol dire che si stanno cercando informazioni sulla modellazione e sul rendering. Spesso utilizzato in architettura, il programma, può essere utilizzato in altri settori, come il gaming, il settore meccanico o quello pubblicitario. La concorrenza nel settore è davvero agguerrita, infatti tra i principali programmi del settore possiamo trovare: V Ray, Blender, Maxwell Render, 3D Studio Max, Sketchup, Lumion ed altri ancora.

Scegliere non è sempre semplicissimo, inoltre i software elencati sono tutti validi. Occorre capire bene le reali esigenze ed anche il computer che si userà per questi lavori di grafica. La miglior soluzione è quella di affidarsi ai consigli dei nostri consulenti, potranno chiariti le differenze tra i software e quale è quello più giusto per le tue personali esigenze.

Dettagli sul Corso Corona Renderer

DURATA

La durata del corso è stimata in 24 ore di attività formativa. Un colloquio con il nostro consulente definirà meglio le ore necessarie.

REQUISITI

Per partecipare al corso Corona Renderer è necessario conoscere 3D Studio Max o Cinema 4D. Ogni partecipante deve dotarsi di computer con software installato, MAC si solleva da qualsiasi responsabilità dall’utilizzo da parte dei partecipanti di software non licenziati.

SBOCCHI LAVORATIVI

Il programma Corona Renderer è utilizzato, come detto, con 3D Studio Max o Cinema 4D quindi spesso utilizzato nel mondo dell’architettura o del design in genere. È una competenza richiesta a chi vuole lavorare come graphic Designer.

Dettagli sul Corso Corona Renderer

DURATA

La durata del corso è stimata in 24 ore di attività formativa. Un colloquio con il nostro consulente definirà meglio le ore necessarie.

REQUISITI

Per partecipare al corso Corona Renderer è necessario conoscere 3D Studio Max o Cinema 4D. Ogni partecipante deve dotarsi di computer con software installato, MAC si solleva da qualsiasi responsabilità dall’utilizzo da parte dei partecipanti di software non licenziati.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il programma Corona Renderer è utilizzato, come detto, con 3D Studio Max o Cinema 4D quindi spesso utilizzato nel mondo dell’architettura o del design in genere. È una competenza richiesta a chi vuole lavorare come graphic Designer.

Lezione di Prova Gratuita
Certificazione ISO

Programma del Corso Corona Renderer

  • Introduzione alla creazione di immagini realistiche con Corona. Integrazione dei comandi rapidi di Corona nell’interfaccia 3ds Max. Luce solare e controllo dei suoi parametri: Intensità, temperatura colore, ombre, inclinazione, ecc.
  • Creazione di set fotografici virtuali per scene d’esterni e d’interni, con luce naturale e artificiale.
  • Set fotografici con limbo e luci per la presentazione professionale di prodotti in ambienti neutri.
  • Creazione di materiali fisicamente corretti, quali legno (Noce,ecc.), pietre e marmi (compresa Ardesia, Ceramica ecc.), agglomerati (compresi Okite, Corian, ecc.), plastica, gomma,acciaio e leghe leggere (compresi Alluminio,Bronzo, Acciao, Inox).
  • Creazione di materiali più sofisticati e derivazioni da materiali standard: vetro, vetro lucido.
  • Creazione di materiali per tessuti di arredamento.
  • Materiali di finitura delle superfici edili (Resine per pavimenti, superfici glitterate, carte da parati, Piastrelle, Stucchi, Cementi, ecc.).
  • Analisi delle caratteristiche delle diverse sorgenti luminose ed esempi applicativi, per la creazione di scenari alternativi del sistema di illuminazione.
  • Tecniche di illuminazione realistica tramite immagine di sfondo a 360°, (Attraverso l’uso sapiente di immagini HDRI).
  • Tecniche di mappatura dei materiali sugli oggetti, evitando ripetizione e distorsioni (UVW Map).
  • Utilizzo, gestione e modifica della Material Library per automatizzare la produzione dei render (Material Library).
  • Creazione di materiali più sofisticati con l’utilizzo di texture specifiche, in modo da ricreare effetti quali rifrazione, rilievo, imperfezione nella superficie, ecc.
  • Creazione di paesaggi con manti erbosi, fiori, alberi e rocce e altri oggetti distribuiti sulla scena (Corona Scatter).
  • Impostazioni di luci e sfondo per illuminare una scena notturna, con l’utilizzo aggiuntivo di luci artificiali di colore variabile.
  • Esempi ed esercizi di illuminazione attraverso sorgenti luminose con curve fotometriche, per simulare i fasci di luce di qualunque produttore (curve IES). Utilizzo di luci a incandescenza, a fluorescenza, a LED, ecc.
  • Analisi completa dei parametri di render da utilizzare nelle diverse situazioni, per velocizzare i tempi di calcolo.
  • Metodologia e flussi di lavoro ottimizzati per raggiungere il fotorealismo nelle immagini.
  • Lighting Design con controllo di colore, esposizione, sfocatura, contrasto e saturazione di ogni singola sorgente luminosa (Corona Frame Buffer e Light Mix).
  • Gestione dei livelli nelle immagini (canale alpha, riflessioni, rifrazioni, ecc.) e applicazione di sfondi personalizzati.
  • Fotoinserimenti in fotografie esistenti tramite allineamento della prospettiva e creazione di ombre integrate nel risultato finale.
  • Controllo del risultato finale e ultimi ritocchi in Photoshop per aggiungere ulteriori dettagli.
  • Utilizzo del render distribuito su un grappolo di workstation grafiche per il massimo delle prestazioni.
  • Gestione delle impostazioni per ottimizzare le prestazioni e la qualità. Gestione delle impostazioni per il render di animazioni (Corona Denoising).

Testimonianze

Ecco cosa hanno da dire i nostri clienti sul nostro corso:

Ottimo corso è stato personalizzato in base alle mie esigenze ai miei orari serali.
Ringrazio il docente e MAC Formazione per avermi dato tanta disponibilità.
Consiglio la modalità in videoconferenza, sembra di essere in aula con il docente.

D.Boldoni