Stage extracurriculare una prima esperienza di training on the job

Lo stage extracurriculare è un periodo di training on the job, vale a dire una prima esperienza in azienda di taglio pratico, grazie a cui lo stagista può iniziare ad acquisire competenze professionali.

A differenza dello stage curriculare, il tirocinio extracurriculare non viene svolto nell’ambito di un percorso scolastico o universitario, ma si colloca in genere nella fase di transizione dagli studi al lavoro.

Vediamo tutte le caratteristiche e i dettagli dello stage (anche detto tirocinio) extracurriculare.

L’ente promotore: una figura indispensabile per lo stage

Oltre all’azienda e allo stagista, c’è un terzo protagonista nella realizzazione di un percorso di stage: l’ente promotore.

Si tratta di una figura obbligatoria per normativa, che si occupa di monitorare e supervisionare il processo di formazione, rappresentando un punto di riferimento per azienda e tirocinante.

Ecco i compiti dell’ente promotore:

  • stipulare una convenzione con l’azienda
  • redigere un progetto formativo che riporti i dettagli del percorso formativo
  • nominare un tutor che offra supporto a stagista e azienda
  • verificare che l’azienda nomini un tutor interno, che segua lo stagista durante il periodo formativo
  • fornire al tirocinante la copertura assicurativa per la responsabilità civile e contro gli infortuni, qualora previsto dagli accordi con l’azienda

Il contratto di stage

Anche se lo stage extracurriculare non è un rapporto di lavoro, prevede un contratto che ne regola lo svolgimento, composto da due documenti:

  • la convenzione: stipulata dall’ente promotore e sottoscritta anche dall’azienda ospitante, contiene i dati legali dei due soggetti e i riferimenti della normativa regionale applicata;
  • il progetto formativo: sottoscritto da azienda, ente promotore e stagista, contiene i dettagli pratici del percorso formativo: date, durata, sede di svolgimento, indennità, attività, orari, obiettivi, ecc.

La normativa di stage

La normativa che regola gli stage extracurriculari è stabilita dalle singole regioni, che possono scegliere come recepire e applicare le linee guida nazionali stabilite dalla Conferenza Permanente Stato-Regioni.

L’ultimo aggiornamento delle linee guida è avvenuto il 25 maggio 2017, con l’approvazione da parte della Conferenza Permanente Stato-Regioni, a integrazione delle precedenti linee guida che risalivano al 2013.

I soggetti coinvolti in un tirocinio formativo

I soggetti coinvolti sono:

  • Il tirocinante (il soggetto che prende parte al percorso formativo);
  • l’ Ente promotore (l’ente accreditato a cui è possibile fare richiesta per l’attivazione e la gestione del tirocinio);
  • I soggetti ospitanti (le aziende nelle quali i tirocinanti decidono di effettuare lo stage formativo).

L’indennità di partecipazione

La normativa di stage impone l’obbligo di riconoscere allo stagista un rimborso spese minimo, detto indennità di partecipazione.

Il limite minimo è definito dalle singole normative e può variare da 300 a 800 euro, a seconda delle regioni. Il dato relativo all’indennità minima deve essere riportato all’interno del progetto formativo.

In caso di sospensione recuperabile (generalmente per malattia, infortunio, maternità e chiusura aziendale, ma sempre facendo riferimento specifico ai parametri regionali) l’indennità non è dovuta e sarà corrisposta in fase di recupero.

La normativa di stage impone l’obbligo di riconoscere allo stagista un rimborso spese minimo, detto indennità di partecipazione.

Il limite minimo è definito dalle singole normative e può variare da 300 a 800 euro, a seconda delle regioni. Il dato relativo all’indennità minima deve essere riportato all’interno del progetto formativo.

In caso di sospensione recuperabile (generalmente per malattia, infortunio, maternità e chiusura aziendale, ma sempre facendo riferimento specifico ai parametri regionali) l’indennità non è dovuta e sarà corrisposta in fase di recupero.

I diritti del tirocinante

Dal momento che lo stage extracurriculare non è un rapporto di lavoro, lo stagista non ha gli stessi diritti riservati al lavoratore, ma gode di una maggiore flessibilità nella gestione della collaborazione.

Lo stage non permette di maturare contributi, ferie o permessi, ma lo stagista può scegliere di interrompere e cessare anticipatamente lo stage in qualsiasi momento e senza bisogno di preavviso.

In caso di malattia, infortunio o maternità è prevista la possibilità di sospendere lo stage e di recuperare il periodo di mancata attività in coda al percorso.

Lo stagista ha diritto infine a una polizza INAIL e una polizza RC, stipulate dall’ente promotore o dal soggetto ospitante presso una compagnia assicurativa.

Età per fare uno stage

Non è previsto un limite di età massima entro cui un tirocinante può svolgere uno stage extracurriculare, mentre invece esiste un’età minima, generalmente fissata intorno ai 16 anni.

Durata di uno stage

La durata di uno stage extracurriculare è definita dalla normativa regionale applicata.

Generalmente la durata minima è di 2 mesi in quasi tutte le regioni, mentre la durata massima varia da 6 a 12 mesi in base a casi specifici (ad esempio il tempo trascorso dall’ultimo titolo di studi, il grado di complessità delle attività previste, ecc.)

I tirocini per le categorie protette possono durare anche fino a 24 mesi.

Requisiti di uno stagista

Per partecipare a uno stage extracurriculare sarà necessario attestare la propria condizione con apposita documentazione.

Nella maggior parte dei casi lo stagista deve fornire un documento che confermi il suo stato di disoccupazione: la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro (DID).

Scopri come richiedere la DID online.

La Collaborazione di MAC con FourStars

MAC Formazione ha dato vita a una partnership con FourStars per favorire l’incontro tra gli allievi in cerca di un’esperienza lavorativa e le aziende in cerca di risorse valide da formare e inserire in azienda.

FourStars, da oltre 20 anni, è ente promotore accreditato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e società di ricerca e selezione del personale. Nell’ambito del progetto con MAC Formazione si occuperà delle attività di placement per realizzare il matching ideale tra le aspirazioni dei candidati e le posizioni di stage aperte dalle aziende selezionate.