migliori alternative a Photoshop

Per elaborare una foto e modificarla, al giorno d’oggi si ha bisogno di un software comodo e semplice. Il mercato ufficiale è dominato da Adobe Photoshop, ma ci sono tantissimi altri programmi. Le immagini adesso devono essere pronte ed impeccabili in pochissimo tempo, per poterle caricare su blog, siti e social. Se ti serve un’alternativa gratuita a Photoshop, continua a leggere!

GIMP

Di sicuro la più famosa alternativa gratuita a Photoshop ricalca quasi alla perfezione i suoi meccanismi, basandosi su livelli e filtri. Persino l’interfaccia è praticamente la stessa, quindi è facile passare da uno all’altro programma. Il pannello strumenti è intuitivo e ogni tool può essere modificato tramite i suoi parametri. Esistono moltissimi script per effetti particolari. Il pro è il grande livello di complessità, ma per contro ci sono fin troppi controlli per la maggior parte degli utenti.

Krita

Krita è uno strumento grafico concepito per illustratori e artisti. L’interfaccia è molto simile a quella di Photoshop, con strumenti per compensare i tremolii della mano in illustrazione e sono disponibili pennelli ottimizzati per il disegno a mano libera. Permette la creazione e la modifica delle immagini, con predilezione per le fotografie, che possono essere trattate anche in formato RAW. Come pro la qualità è molto alta, come contro l’interfaccia è molto avanzata e può confondere i principianti.

Paint.NET

Alternativa gratuita a photoshop per foto a livelli, con interfaccia estremamente semplice. Derivato da un progetto universitario, permette di ritoccare immagini, colori ed aggiungere livelli, con controllo di undo illimitato. L’interfaccia deriva dal classico Paint installato su Windows. Permette un trattamento approfondito delle immagini, ed è focalizzato sull’ elaborazione delle fotografie. Ha come pro la semplicità e la qualità, il contro è che segue una logica piuttosto datata.

alternative a PhotoshopChocoFlopProgramma per Apple, leggerissimo, con interfaccia ridotta all’osso. I filtri si applicano in maniera dinamica, quindi applicandone uno, è sempre possibile modificarlo, perché funzionano come una lente. Ideale per chi preferisce avere spazio per ripensamenti e vuole sperimentare molte soluzioni. Come pro la semplicità e la velocità, il contro è che è molto limitato rispetto ad altri.

Cinepaint

È uno strumento avanzato per il ritocco delle immagini con alto livello di qualità nel trattamento del colore. Supporta i principali formati di immagine. Molti tool disponibili sia come pennelli che come maschere di livello. Controlli intuitivi per la gestione fine delle regolazioni ed intensità. Il pro è la semplicità, ma come contro c’è la macchinosità per ottenere risultati avanzati.

Pixia

Uno strumento molto versatile, apprezzatissimo dagli amanti degli stili giapponesi. Nasce come programma per disegnare, ma col tempo sono state aggiunte funzioni ottimizzate per il trattamento delle immagini fotografiche. Lavora a livelli, con gestione di filtri e trasparenze. Programma poco ingombrante su disco ed in memoria. Come pro è che è buono per la grafica, il contro è che è poco versatile per le funzioni per le foto.

Pixen

Non esattamante un’ alternativa gratuita a photoshop, è un programma per la pixel art, sviluppato per ambienti Apple e focalizzato su grafiche raster e 8-bit. Sistema nativo per pattern, livelli e supporto per zoom. Pixen è ottimo per le animazioni a passo 1, le grafiche in stile videogame classico ed arcade. Tool intuitivi e pensati per i game designer. Come pro è che è ottimo per la grafica retro, il contro è che non si può usare per le foto in formati sopra gli 8 bit!

alternative open source a PhotoshopPicnik 

Picnik era un servizio online per l’editing e a modifica delle foto, con quasi tutti gli strumenti gratuiti. C’era la possibilità eventualmente di espandere la barra degli strumenti abbonandosi al sito. Purtroppo il sito, che permetteva di trattare online le immagini caricate sui social, attualmente è chiuso ma ci sono voci che parlano di una possibilità di riapertura del progetto. Il pro è che era online, il contro è che non è più disponibile.

Splashup

Con un’interfaccia del tutto analoga a quella di Photoshop, è un servizio online, compatibile con i browser più diffusi, che permette di esportare sul computer le immagini elaborate oppure di caricarle sui siti che lo consentono. Le immagini si possono anche caricare direttamente dai siti e servizi di condivisione. Il pro è che è praticamente un Photoshop che non va installato, il contro è che la velocità dipende dalla connessione.

Adobe Photoshop Express

Versione alleggerita e semplificata di Photoshop, pensato per trattare rapidamente le foto, correggendo velocemente difetti come inclinazione, occhi rossi e bilanciamento di colori ed ombre. Pensato per trattare istantaneamente le foto da caricare sui social e trasformarle in immagini di alta qualità. Il pro è che sostituisce Photoshop per chi ha bisogni limitati, il contro è che serve un po’ di dimestichezza con la versione principale!